Skip to content
Select Your Location
View available investments and insights in your market
Americas
Europe and the Middle East
Asia Pacific

Glossario


Selezionare la prima lettera della parola dall'elenco seguente per passare alla relativa sezione del glossario:
 
- A - - B - - C - - D - - E - - F - - G -
 
- H - - I - - J - - K - - L - - M - - N -
 
- O - - P - - Q - - R - - S - - T - - U -
 
- V - - W - - X - - Y - - Z -    
 

 


 

- A -

ABS — Acronimo di "Asset-Backed Security", titolo garantito da attività.

ADR — Gli American Depositary Receipt (ADR) sono valori mobiliari che rappresentano titoli di società non USA negoziati sui mercati finanziari USA.

AED — La valuta legale degli Emirati Arabi Uniti.

AFN — La valuta legale dell'Afghanistan.

Agente di pagamento — Un istituto, di norma una banca d'investimento, che accetta fondi dall'emittente di un titolo e li distribuisce ai titolari dei titoli.

ALL — La valuta legale dell'Albania.

Allocazione di portafoglio — Importo delle attività in un portafoglio specificatamente designate per un determinato tipo di investimento.

Allocazioni ai Paesi — Gli investimenti totali del portafoglio classificati in base ai Paesi.

Allocazioni indicizzate — Percentuali di portafoglio allocate a strumenti che replicano indici specifici.

Allocazioni settoriali — L'allocazione di un portafoglio a investimenti che operano in un'area economica caratterizzata dai medesimi prodotti o servizi o da prodotti o servizi correlati.

Allocazioni sovrappesate — Allocazioni di portafoglio a titoli o settori che hanno una ponderazione superiore a quella del rispettivo indice di riferimento.

Alpha — Rendimento in eccesso corretto per il rischio di un investimento nel Fondo rispetto all'indice di riferimento.

Alto rendimento (High Yield) — Un titolo o un'attività, di norma un'obbligazione o un prestito, che abbia ricevuto un rating di credito inferiore a BBB-/Baa3, o che non abbia ricevuto alcun rating da parte di un'organizzazione nazionale riconosciuta di rating statistico (NRSO). Questi titoli e attività sono talvolta definiti "di livello speculativo", "non-investment grade" o "junk" (spazzatura).

AMD — La valuta legale dell'Armenia.

Analisi bottom-up — Un approccio bottom-up all'investimento è incentrato sull'analisi delle singole obbligazioni e azioni, nonché sulle attività delle aziende che le emettono. L'attenzione è focalizzata sui dati specifici delle società emittenti anziché sul settore nel quale queste operano o sull'economia nel suo insieme.

Analisi fondamentale — Metodo di valutazione di un titolo o del valore intrinseco di una società emittente, basato sull'analisi di fattori economici e finanziari, nonché di altri fattori qualitativi e quantitativi correlati.

Annualizzato/Annualizzazione — Una procedura tramite la quale i dati relativi a un periodo inferiore a un anno o a un periodo superiore a un anno vengono estrapolati oppure ne viene calcolata la relativa media, in modo da presentare un dato relativo a un periodo di 12 mesi. Di norma utilizzato per esprimere dati di rendimento o di volatilità/deviazione standard.

AOA — La valuta legale dell'Angola.

Apprezzamento — L'incremento del valore di un'attività finanziaria.

Arbitraggio statistico — Una strategia d'investimento che di norma utilizza operazioni di brevissimo termine, sia lunghe che corte, basata su modelli statistici complessi che puntano a identificare piccole anomalie negli andamenti dei prezzi infragiornalieri dei titoli.

ARS — La valuta legale dell'Argentina.

Asset allocation (allocazione delle attività) — Procedura di suddivisione degli investimenti tra regioni, Paesi, classi di attività o settori d'investimento diversi, al fine di diversificare il rischio e realizzare gli obiettivi d'investimento.

Asset-Backed Security (ABS) — Titolo garantito da un prestito, da un contratto di leasing o da un credito su attività diverse dalle proprietà immobiliari e dai titoli garantiti da ipoteche.

Attività di portafoglio / AUM — Attivi in gestione.

Attribuzione per classe di attività — Quota del rendimento totale del portafoglio che viene attribuita all'allocazione a una determinata assetclass da parte del gestore di portafoglio.

Attribuzione per strategia — Quota del rendimento totale del portafoglio che viene attribuita all'allocazione a una determinata strategia da parte del gestore di portafoglio.

AUD — La valuta legale dell'Australia.

AUM / Attività di portafoglio — Attivi in gestione.

AWG — La valuta legale di Aruba.

Azione ordinaria — Titoli emessi da società, che rappresentano diritti di proprietà in quella società e che si distinguono dalle "azioni privilegiate", le quali si trovano a un livello più elevato della struttura del capitale della società e conferiscono un diritto prioritario sulle attività di quella società.

Azione privilegiata — Una classe di azioni con un dividendo fisso che ha priorità in termini di pagamento dei dividendi e di liquidazione delle attività rispetto alle azioni ordinarie di una società. Esistono diversi tipi di azioni privilegiate, ad esempio quelle con tasso rettificabile e le convertibili.

Azione — Una quota di partecipazione in un investimento, come un'azione o un titolo azionario di un fondo comune.

Azione — Un investimento di lungo periodo orientato alla crescita, che rappresenta una partecipazione in una società; anche definito titolo azionario.

Azioni A Cinesi — Azioni di società costituite nella Cina continentale e negoziate sui mercati di Shanghai o Shenzhen, quotate in Renminbi cinesi (RMB).

Azioni B Cinesi — Azioni di società costituite nella Cina continentale e negoziate sui mercati di Shanghai o Shenzhen, quotate in una valuta estera.

Azioni pubbliche — Azioni negoziate almeno in una borsa valori o mercato over-the-counter.

AZN — La valuta legale dell'Azerbaijan.

 

^ Torna in alto ^


 

- B -

BAM — La valuta legale della Bosnia ed Erzegovina.

Banca depositaria (Custode) — Una banca che detiene le attività di un fondo comune, effettua il regolamento di tutte le operazioni di portafoglio e raccoglie la maggior parte dei dati di valutazione necessari per calcolare il valore patrimoniale netto (NAV) di un fondo.

BBD — La valuta legale di Barbados.

BDT — La valuta legale del Bangladesh.

Benchmark (indice di riferimento) — Uno standard - di norma un indice non gestito - utilizzato a fini comparativi nella valutazione della performance di un portafoglio o di un fondo comune.

Beni di consumo di prima necessità (o di base) — Il settore dell'economia che rappresenta le aziende che producono beni e servizi considerati essenziali dai consumatori, i quali non possono o non vogliono eliminarli dal loro bilancio di spesa a prescindere dalla situazione finanziaria in cui si trovano.

Beni di consumo discrezionali (o voluttuari) — Il settore dell'economia che produce beni e servizi considerati non essenziali dai consumatori, ma da questi ritenuti desiderabili laddove il loro reddito disponibile sia sufficiente ad acquistarli.

Beta — Una misura della correlazione e della volatilità di un portafoglio rispetto a un benchmark, basata sui rendimenti storici. Il beta del benchmark sarà sempre pari a 1. Ad esempio, un portafoglio con un beta superiore al benchmark (ossia superiore a 1) è un portafoglio con una volatilità superiore a quella del benchmark che, di norma, tenderà a sovraperformare nelle fasi di rialzo dei mercati e a sottoperformare nelle fasi di ribasso.

BGN — La valuta legale della Bulgaria.

BHD — La valuta legale del Bahrein.

BIF — La valuta legale di Burundi.

Bloomberg — Un importante fornitore globale di notizie e informazioni finanziarie 24 ore al giorno, inclusi dati di prezzo storici e in tempo reale, dati finanziari, notizie sulle negoziazioni e commenti degli analisti.

BMD — La valuta legale di Bermuda.

Bmrk/Benchmark — Il flusso di rendimenti rispetto al quale viene valutato il flusso di rendimenti di una strategia d'investimento (ad esempio un Fondo). Di norma, un indice non gestito.

BND — La valuta legale del Brunei Darussalam.

BOB — La valuta legale della Bolivia.

Breakeven medio ponderato — Il calo/incremento medio ponderato necessario affinché il livello di prezzo sottostante scenda/salga oltre il prezzo breakeven (strike price meno/più il premio raccolto).

BRL — La valuta legale del Brasile.

BSD — La valuta legale di Bahamas.

BTN — La valuta legale del Bhutan.

BWP — La valuta legale del Botswana.

BYR — La valuta legale della Bielorussia.

BZD — La valuta legale del Belize.

 

^ Torna in alto ^


 

- C -

CAD — La valuta legale del Canada.

Capitale — Fondi utilizzati per generare reddito o effettuare investimenti. Le società raccolgono capitali presso gli investitori mediante la vendita di titoli azionari e di obbligazioni e utilizzano il denaro ai fini della crescita aziendale, per effettuare acquisizioni o per espandere in altro modo l'attività. La definizione "mercati dei capitali" si riferisce agli ambienti fisici ed elettronici nei quali il capitale viene raccolto, mediante offerte pubbliche o collocamenti privati.

Capitale — L'importo originario di denaro impiegato in un investimento.

Capitalizzazione di mercato media ponderata — La capitalizzazione di mercato media di un portafoglio di titoli, in cui ogni posizione viene ponderata in relazione alla sua entità all'interno del portafoglio. La capitalizzazione di mercato rappresenta il valore totale, ai prezzi di mercato correnti, di tutte le emissioni in circolazione di un tipo di titolo da parte di un emittente.

Capitalizzazione di mercato — Il valore di mercato di una società, calcolato moltiplicando il numero delle azioni in circolazione per il prezzo per azione o il valore di mercato delle obbligazioni in circolazione di un'entità.

Carry — Si tratta del costo (o del guadagno) che matura tramite la detenzione di un investimento, a prescindere dai movimenti del prezzo del medesimo. Può anche indicare il premio pagato (o ricevuto) per assumere il rischio di detenzione di un investimento. Un "carry trade" è un'operazione a due "gambe", nella quale l'investitore vende o prende a prestito un'attività a basso carry al fine di acquistare o dare in prestito un'attività ad alto carry, guadagnando il differenziale tra le due.

Cartolarizzazione — Un pool di attività finanziarie che, insieme, creano un nuovo titolo, il quale viene in seguito commercializzato e venduto agli investitori.

Case prefabbricate — Case che sono in gran parte costruite in fabbrica (prefabbricate) prima di essere trasportate presso il sito di installazione.

Categoria Morningstar — Categorie introdotte da Morningstar e assegnate ai singoli fondi in funzione dei loro titoli sottostanti.

CDF — La valuta legale della Repubblica Democratica del Congo.

Cedola — Pagamenti di interessi periodici effettuati dall'emittente di un'obbligazione a un investitore.

Cedola media ponderata — È il tasso d’interesse lordo medio ponderato di un pool di titoli al momento dell’emissione.

CHF — La valuta legale della Svizzera.

Ciclo di mercato completo — I movimenti di prezzo di più lungo periodo in un indice di mercato a base ampia, incluse una fase di rialzo completa e una fase di ribasso completa. Il ciclo di mercato viene misurato dal punto minimo o dal punto massimo per un dato periodo e si ritiene terminato quando i prezzi dell'indice si avvicinano al punto di partenza.

Ciclo d'investimento completo — Le fasi della detenzione di un investimento, dalla sua acquisizione alla gestione a fini di reddito o profitto, al calo dei rendimenti, fino alla sua vendita.

Classe a distribuzione — Classe di azioni che stacca dividendi.

Classe ad accumulazione — Classe di azioni che capitalizza tutto il reddito netto da investimento e le plusvalenze nette realizzate e non stacca dividendi.

Classe di attività (assetclass, classe di attivo) — Gruppo di titoli che condividono caratteristiche simili e che hanno un comportamento simile sul mercato. Le classi di attività più comuni sono: titoli azionari, obbligazioni e strumenti equivalenti alla liquidità. Le classi di attività sono generalmente governate dagli stessi regolamenti e norme.

Classe di azioni — Le classi rappresentano partecipazioni nel medesimo fondo, ma prevedono commissioni diverse. Questo consente agli azionisti di scegliere il tipo di struttura commissionale più idoneo alle loro esigenze specifiche.

CLP — La valuta legale del Cile.

CMBS — Acronimo di "Commercial Mortgage-Backed Securities" (titoli garantiti da ipoteche commerciali), ossia un tipo di titolo garantito da ipoteche su proprietà commerciali, anziché su proprietà immobiliari residenziali.

CNY — Chinese Yuan Renminbi, la valuta legale della Repubblica Popolare Cinese.

Coefficiente debito di lungo periodo su capitale — Rapporto che indica la leva finanziaria di un'azienda, calcolata dividendo il debito di lungo periodo per il capitale totale, azionario e di debito.

Commissione di entrata iniziale (Max) — L'importo massimo addebitabile per un fondo d'investimento al momento della sottoscrizione, espresso in percentuale del valore dell'investimento.

Commissione di gestione — La commissione fissa annualizzata dovuta a fronte della gestione delle attività in un fondo d'investimento a da un gestore degli investimenti.

Commissione di vendita differita contingente (CDSC) — Una commissione di vendita imposta quando le azioni vengono rimborsate da un fondo. Questa commissione solitamente si riduce nel corso del tempo.

Commissione di vendita — Un importo addebitato per la vendita di alcune azioni di fondi, di norma quelle vendute da intermediari o altri venditori professionisti. Secondo la normativa, la commissione di vendita di un fondo comune non può superare l'8,5% dell'importo di un investimento acquistato. La commissione può variare in funzione dell'importo investito e del fondo in questione. La commissione di vendita o spesa è rispecchiata nel prezzo richiesto o offerto. Cfr. la voce "Spese".

Composizione del portafoglio di posizioni corte — La ripartizione delle posizioni corte di un portafoglio nei titoli che si prevede perderanno valore.

Compounding — Il processo tramite il quale, nel corso del tempo, la crescita del valore in dollari di un investimento supera quella implicita nel tasso di crescita percentuale annuo, in quanto quest'ultimo tasso agisce non solo sul capitale dell'investimento, bensì sul capitale e sugli eventuali rendimenti successivi. In virtù del medesimo processo, la crescita negativa del valore in dollari di un investimento sarà inferiore a quella implicita in un tasso di crescita percentuale annuo negativo.

Considerazioni sui rischi — I rischi di un investimento nel fondo, dei quali l'investitore dovrebbe essere a conoscenza prima di investire.

Consulente d'investimento — Un'organizzazione/società nominata da un fondo comune per fornire consulenze professionali relativamente agli investimenti e alle prassi di gestione delle attività del fondo.

Contratti a termine — Contratti personalizzati tra due parti per l'acquisto o la vendita di un'attività a un prezzo specifico in una data futura.

Contratto future — Un contratto di acquisto o vendita di un determinato bene o strumento finanziario a un prezzo predeterminato in una data futura specifica.

Contributo di spread duration attiva — La spread duration attiva è la differenza tra il contributo a un portafoglio dellaspread duration di un determinato titolo o segmento di mercatoe il contributo al benchmark del portafoglio. Il contributo di spread duration è pari alla spread duration di un titolo o segmento di mercato, moltiplicata per l'entità dell'allocazione al medesimo.

COP — La valuta legale della Colombia.

Coperto — Descrive il rischio di un portafoglio o di una posizione d'investimento che sia stato totalmente o parzialmente neutralizzato mediante l'apertura di una posizione di compensazione in un titolo o in uno strumento derivato.

Correlazione — La probabilità, basata su una relazione storica, che il prezzo di un titolo si sposti nella medesima direzione di quello di un altro titolo o di un benchmark nel corso di un determinato periodo (solitamente un mese). Il "rischio di correlazione" si riferisce al rischio che la correlazione realizzata tra un'attività e un'altra possa differire dalla correlazione implicita nella relazione storica.

Credito — Il debito emesso da entità non governative, non pubbliche e non municipali.

Credito globale — Obbligazioni e prestiti emessi da società e da altre entità non sovrane, selezionati da un universo composto da tutti, o quasi tutti, i Paesi del mondo, sia sviluppati sia emergenti. L'universo sarà di norma definito da un Indice di credito globale standard.

Credito IG USA — Titoli di debito emessi negli USA con un rating di credito pari a BBB o superiore.

Crescita dell'EPS — Crescita dell'EPS (utile per azione) che indica la crescita dell'utile per azione nel tempo. I tassi di crescita dell'EPS aiutano gli investitori a individuare le azioni con redditività in aumento o in calo. La crescita dell'EPS stimata a 3-5 anni è una stima previsionale della crescita dell'utile per azione nei prossimi 3-5 anni. Non vi è alcuna garanzia che la crescita dell'EPS stimata si realizzi.

CRT — Titoli, contratti di assicurazione e altri accordi avviati dalla Federal Housing Finance Agency statunitense nell’ambito del programma di Trasferimento di rischio di credito per le agenzie governative di mediazione creditizia statunitensi.

CRV — La valuta legale di Costarica.

CUC — La valuta legale di Cuba.

CVE — La valuta legale di Capo Verde.

CZK — La valuta legale della Repubblica Ceca.

 

^ Torna in alto ^


 

- D -

Data di avvio (Data di lancio) — La data in cui il fondo viene lanciato.

Delta medio ponderato — La variazione percentuale approssimativa del prezzo del Fondo corrispondente a una variazione dell’1% del prezzo dell’indice sottostante.

Derivati OTC — Abbreviazione di "Derivati Over-The-Counter", ossia contratti privati negoziati tra due parti al di fuori di una borsa valori o senza il tramite di altri intermediari.

Derivati valutari — Un derivato è un titolo il cui prezzo dipende da, o deriva da, una o più attività sottostanti.  Un derivato valutario è un derivato i cui attivi sottostanti sono tassi di cambio.

Deviazione standard — Misura la volatilità storica dei rendimenti del Fondo. La deviazione standard è una misura statistica della dispersione di un insieme di dati rispetto alla sua media. Un valore maggiore corrisponde a una maggiore variabilità dei rendimenti e a un maggiore rischio di portafoglio. Per gli investimenti, viene solitamente applicata a una serie di rendimenti storici e spesso viene definita "volatilità".

Distribuzione della duration — L'allocazione del portafoglio a diversi gruppi di obbligazioni, i quali gruppi vengono determinati in base alla duration delle obbligazioni. La duration è una misura della sensibilità del prezzo di un'obbligazione o di un prestito alle variazioni del rispettivo tasso d'interesse.

Distribuzione per scadenze — La ripartizione delle attività di un portafoglio basata sui periodi in cui gli investimenti giungeranno a scadenza.

Diversificazione — Atto del detenere investimenti diversi che tendono a riportare buoni risultati in momenti diversi, in modo da ridurre gli effetti della volatilità in un portafoglio e incrementare il potenziale di aumento dei rendimenti.

Dividendo — Quota dell'utile di una società che viene pagata ai titolari di azioni ordinarie e privilegiate. Le società non sono tenute a pagare dividendi.

DJF — La valuta legale di Gibuti.

DKK — La valuta legale della Danimarca.

Domicilio — Luogo geografico in cui è stato costituito e ha sede il fondo.

DOP — La valuta legale della Repubblica Dominicana.

Drawdown massimo — La perdita massima - misurata dal punto di picco al punto di minimo fino a che viene raggiunto un nuovo picco - che un fondo evidenzia nei propri rendimenti storici.

Durata residua — La vita restante di uno strumento di debito.

Duration media (anni) — La duration media di un portafoglio di obbligazioni o di prestiti. La duration è una misura della sensibilità del prezzo di un'obbligazione o di un prestito alle variazioni del rispettivo tasso d'interesse.

Duration media ponderata (anni) — La duration media di un portafoglio di obbligazioni o prestiti, in cui ogni posizione viene ponderata in relazione alla sua entità all'interno del portafoglio. La duration è una misura della sensibilità del prezzo di un'obbligazione o di un prestito alle variazioni del rispettivo tasso d'interesse.

Duration ponderata (anni) — La quantità media ponderata di tempo necessaria affinché un portafoglio di titoli di debito giunga a scadenza. È utilizzata anche per misurare la variazione percentuale del prezzo in caso di cambiamento di 100 punti base dei tassi d’interesse.

Duration — Una misura della sensibilità del prezzo di un'obbligazione o di un prestito alle variazioni del relativo tasso di interesse, espressa in anni. Una duration più lunga indica una sensibilità maggiore. La duration "modificata" non è rettificata per tenere conto dei flussi di cassa previsti dell'obbligazione in risposta alle variazioni del rendimento ed è spesso utilizzata per valutare i titoli privi di opzioni, come le obbligazioni governative. La duration "effettiva" è un calcolo che include un modello di determinazione dei prezzi delle opzioni al fine di tenere conto delle opzioni incorporate, quali l'opzione per l'emittente di rimborsare in anticipo il capitale ovvero l'opzione per il detentore di richiedere il rimborso anticipato del capitale. Questa misura della duration tiene conto del fatto che i flussi di cassa attesi oscilleranno con l'evolvere dei tassi d'interesse.

DZD — La valuta legale dell'Algeria.

 

^ Torna in alto ^


 

- E -

Effetto leva — Una tecnica d'investimento che conferisce a un investitore un'esposizione ai rendimenti di un'attività superiore all'importo da questi investito. Di norma, prende la forma di "leva finanziaria" (presa a prestito di denaro per incrementare l'entità di un investimento) o di "leva tramite derivati" (allocazione di una garanzia collaterale in relazione a uno strumento derivato che crea un'esposizione nozionale più elevata all'attività sottostante del derivato).

EGP — La valuta legale dell'Egitto.

EMD (DME) — Acronimo di Emerging Market Debt (Debito dei Mercati Emergenti).

Emittente — Un'entità legale che sviluppa, registra e vende titoli per finanziare la propria attività operativa.

EPS — Acronimo di Earnings per share (utili per azione): la quota dell'utile di una società allocata a ogni azione ordinaria in circolazione.

Equity market neutral — Una strategia d'investimento che prevede la compensazione tra le posizioni azionarie lunghe e corte, in modo che il portafoglio non abbia quasi alcuna esposizione ai movimenti del mercato azionario nel suo complesso e sia esposto, al contrario, a rischi più specifici.

ERN — La valuta legale dell'Eritrea.

Errore di replicazione — Misura della volatilità della differenza tra il rendimento di una strategia d'investimento e quello del suo indice di riferimento. Misura quanto l'andamento della strategia può scostarsi da quello dell'indice di riferimento. Un errore di replicazione maggiore implica che il portafoglio è gestito attivamente rispetto al suo indice di riferimento.

Esposizione corta netta, escluso FX — Di norma espressa come percentuale del patrimonio totale del fondo, è l'esposizione di un fondo creata dalle posizioni corte, senza tenere conto dell'esposizione valutaria aggiuntiva che potrebbe venirsi a creare laddove tali posizioni fossero denominate in valute estere. Può essere superiore al 100% del patrimonio totale del fondo, in quanto le posizioni corte vengono create prendendo a prestito (anziché detenendo) titoli, o detenendo strumenti derivati la cui esposizione nozionale è superiore al capitale allocato come garanzia collaterale per tali strumenti.

Esposizione corta — Indica la quota del NAV del Fondo investita in posizioni corte. Una posizione corta significa che il Fondo guadagna in caso di calo del prezzo di un titolo. I fondi assumono esposizioni corte tramite investimenti sintetici che utilizzano derivati, generando una leva finanziaria nel portafoglio.

Esposizione lorda — Esposizione in valore nominale ai movimenti di mercato di un portafoglio d'investimento, espressa come il totale delle sue posizioni "lunghe" (per cui i titoli sono detenuti direttamente o tramite derivati) e di quelle sintetiche "corte" (per cui i titoli sono presi a prestito e venduti per essere riacquistati in un secondo momento). Ad esempio, una strategia con il 50% del portafoglio in posizioni "lunghe" e il 50% in "corte" avrebbe un'esposizione di mercato netta dello 0% ma un'esposizione di mercato lorda del 100%.

Esposizione lunga netta, escluso FX — Di norma espressa come percentuale del patrimonio totale del fondo, è l'esposizione di un fondo creata dalle posizioni lunghe, senza tenere conto dell'esposizione valutaria aggiuntiva che potrebbe venirsi a creare laddove tali posizioni fossero denominate in valute estere. Può essere superiore al 100% del patrimonio totale del fondo, in quanto le posizioni lunghe possono essere finanziate tramite effetto leva oppure detenendo strumenti derivati la cui esposizione nozionale è superiore al capitale allocato come garanzia collaterale per tali strumenti.

Esposizione netta — Esposizione in valore nominale ai movimenti di mercato di un portafoglio d'investimento, espressa le sue posizioni "lunghe" (per cui i titoli sono detenuti) meno quelle "corte" (per cui i titoli sono presi a prestito e venduti per essere riacquistati in un secondo momento).

Esposizione rettificata in base al delta — L'importo della semplice esposizione al mercato - solitamente sotto forma di percentuale del patrimonio totale di un fondo - che il fondo detiene, senza alcun aggiustamento relativo alla rischiosità delle posizioni detenute (la quale sarebbe misurata, ad esempio, come esposizione "rettificata in base al beta"). L'"esposizione lorda" è calcolata sommando le posizioni lunghe e le posizioni corte. Di conseguenza, tale esposizione potrebbe essere superiore al 100% delle attività totali del fondo, in quanto le posizioni lunghe potrebbero essere finanziate tramite leva ovvero mediante la detenzione di strumenti derivati la cui esposizione nozionale supera per entità il capitale allocato come garanzia collaterale di tali strumenti, e poiché le posizioni corte vengono create prendendo a prestito (anziché detenendo) titoli o detenendo strumenti derivati la cui esposizione nozionale supera per entità il capitale allocato come garanzia collaterale di tali strumenti. L'"esposizione netta" è calcolata sottraendo le posizioni corte del fondo dalle sue posizioni lunghe.

ETB — La valuta legale dell'Etiopia.

ETF — Acronimo di "Exchange-Traded Funds", ossia titoli negoziabili che replicano un indice, una materia prima, obbligazioni, o un paniere di azioni come un fondo indicizzato. A differenza dei fondi comuni, gli ETF sono negoziati come titoli azionari ordinari in una borsa valori.

Euro, EUR o € — La moneta unica degli stati membri dell'Unione Europea Monetaria, introdotta il 1° gennaio 1999.

Event Driven — Una strategia d'investimento che punta a sfruttare le inefficienze di determinazione dei prezzi che possono verificarsi prima o dopo un evento societario, quale una bancarotta, una fusione, un'acquisizione o uno scorporo.

Event Driven & Equity Long/Short europei — Strategie hedge fund che assumono posizioni per eventi societari quali fusioni, acquisizioni o dissesto finanziario in titoli europei e che negoziano posizioni short e long in titoli europei.

Excess Return — Rendimenti dell'investimento derivati da un titolo o da un portafoglio, che superano i rendimenti di un benchmark o di un indice.

 

^ Torna in alto ^


 

- F -

FJD — La valuta legale di Fiji.

FKP — La valuta legale delle Isole Falkland.

Flusso di cassa libero — La liquidità che una società è in grado di generare dopo avere speso il denaro necessario al mantenimento o all'espansione della sua base di attività.

Fondo azionario — Un fondo comune/collettivo in cui il denaro viene investito prevalentemente in azioni ordinarie e/o privilegiate. I fondi azionari possono variare in funzione dei rispettivi obiettivi d'investimento specifici.

Fondo obbligazionario — Un fondo comune che investe esclusivamente in obbligazioni.

Fondo — Un pool di denaro raccolto presso un gruppo di investitori al fine di acquistare titoli.

Free Cash Flow — Il flusso di cassa è la liquidità generata da una società, sottraendo dal reddito netto gli investimenti per mantenere ed espandere il capitale.

Free Standing — Immobile non associato a un’altra struttura o parte di un complesso di immobili quali un centro commerciale o una palazzina di uffici.

FX — Abbreviazione di "'Foreign exchange", cambio valutario.

 

^ Torna in alto ^


 

- G -

G+3 — La data di regolamento dell'operazione in titoli avviene 3 giorni dopo la data dell'operazione.

Garanzia collaterale — Un bene o altra attività che un prestatario offre al prestatore come garanzia del prestito. Se il prestatario smette di effettuare i pagamenti previsti dal prestito, il prestatore può escutere la garanzia collaterale per recuperare le proprie perdite. Un prestito garantito in questo modo si definisce "collateralizzato".

GBP — La valuta legale del Regno Unito.

GEL — La valuta legale della Georgia.

Gestore di portafoglio — La persona fisica o giuridica responsabile delle decisioni d'investimento del portafoglio, volte a soddisfare l'obiettivo d'investimento specifico del medesimo.

GHS — La valuta legale del Ghana.

GIP — La valuta legale di Gibilterra.

Global macro — Una strategia d'investimento che crea portafogli ed effettua negoziazioni sulla base di opinioni macroeconomiche generali, di norma mettendo a confronto crescita, tassi d'interesse e aspettative d'inflazione dei diversi Paesi, ed espressa tramite posizioni lunghe e corte su indici azionari, mercati dei cambi, mercati dei titoli di Stato e dei tassi d'interesse e materie prime.

GMD — La valuta legale del Gambia.

GNF — La valuta legale della Guinea.

GTQ — La valuta legale del Guatemala.

Guadagno mensile massimo — Il guadagno maggiore che un fondo evidenzia in qualsivoglia singolo mese solare nei propri rendimenti storici.

GYD — La valuta legale della Guyana.

 

^ Torna in alto ^


 

- H -

High water mark — Il picco più alto del valore raggiunto da un fondo o conto d'investimento. Spesso utilizzato per stabilire se e quando può essere addebitata all'investitore in un fondo una commissione legata al rendimento.

HKD — La valuta legale di Hong Kong.

HNL — La valuta legale dell'Honduras.

Hong Kong (Azioni H) — Azioni di una società costituita nella Cina continentale e quotata sulla borsa valori di Hong Kong (Hong Kong Stock Exchange) o su un'altra borsa estera.

Hong Kong (RedChips) — Società basate nella Cina continentale e costituite all'estero, quotate sulla borsa valori di Hong Kong (Hong Kong Stock Exchange).

HRK — La valuta legale della Croazia.

HTG — La valuta legale di Haiti.

HUF — La valuta legale dell'Ungheria.

Hybrid Financial Capital - Global — Titoli assimilabili alle obbligazioni che possono contribuire al capitale azionario di un emittente poiché presentano caratteristiche simili alle azioni quali assenza scadenza o scadenza molto lunga e discrezione dell’emittente a rinviare il pagamento di cedole.

 

^ Torna in alto ^


 

- I -

IDR — La valuta legale dell'Indonesia.

ILS — La valuta legale di Israele.

Incrementi dei margini — Incrementi della differenza tra le entrate di una società e le spese necessarie per generare tali entrate.

Indice CBOE Russell 2000 PutWrite (PUTR) — Concepito per rappresentare un’ipotetica strategia put short, che vende un’opzione put mensile at-the-money (ATM) sull’Indice Russell 2000. L’opzione put sul Russell 2000 sottoscritta è garantita da un conto del mercato monetario investito in Buoni del Tesoro a un mese.

Indice CBOE S&P 500 PutWrite (PUT) — Concepito per rappresentare un’ipotetica strategia put short. Il PUT è un pluripremiato indice di riferimento, che misura le performance di un ipotetico portafoglio che vende opzioni put sull’Indice S&P 500 a fronte di riserve di liquidità garantite, detenute in un conto del mercato monetario. La strategia PUT è concepita per vendere una sequenza di opzioni put at-the-money a un mese sull’Indice S&P 500 e investire tutta la liquidità in tassi dei Buoni del Tesoro a tre mesi.

Indice MSCI EAFE — È un indice di capitalizzazione corretto per il flottante concepito per misurare la performance del mercato azionario dei paesi sviluppati, esclusi USA e Canada. Al 27 novembre 2013, l’indice MSCI EAFE era composto dagli indici dei seguenti 21 paesi sviluppati: Australia, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

Indice MSCI Emerging Markets — È un indice di capitalizzazione corretto per il flottante concepito per misurare la performance del mercato azionario dei paesi emergenti. Al febbraio 2015, l’indice MSCI Emerging Markets era composto dagli indici dei seguenti 23 paesi emergenti: Brasile, Cile, Cina, Colombia, Repubblica Ceca, Egitto, Grecia, Ungheria, India, Indonesia, Corea, Malesia, Messico, Perù, Filippine, Polonia, Qatar, Russia, Sudafrica, Taiwan, Thailandia, Turchia ed Emirati Arabi Uniti.

Indice Russell 2000® — Si tratta di un indice non gestito composto dai titoli di circa 2.000 emittenti con la più piccola capitalizzazione di mercato dell’Indice Russell 3000®, rappresentativi di quasi il 10% della capitalizzazione di mercato totale del Russell 3000. La capitalizzazione di mercato delle società più piccole si aggira attorno ai $78 milioni. L’Indice Russell 2000® Value misura la performance delle aziende che fanno parte del Russell 2000® con coefficienti prezzo/valore contabile più bassi e con valori di crescita attesi inferiori”.

Indice S&P 500 — È un indice ponderato per la capitalizzazione, composto da 500 titoli azionari scelti per la loro rappresentatività quanto a dimensioni di mercato, liquidità e gruppo settoriale. L’Indice S&P 500 è concepito per rappresentare un’ampia gamma di segmenti industriali nell’economia statunitense. Lo S&P 500 si concentra sul segmento ad ampia capitalizzazione del mercato, con oltre l’80% di copertura delle azioni statunitensi. I criteri di inclusione comprendono: stabilità finanziaria (minimizzare il turnover dell’indice), screening delle azioni ordinarie per eliminare le società a partecipazione chiusa e attività di trading indicativa di un’ampia liquidità e di un’efficiente valutazione azionaria. Le società coinvolte in processi di fusione, acquisizione, buy-out con leva finanziaria, bancarotta (procedure di cui al Capitolo 11 o approvazione di ricapitalizzazione da parte degli azionisti, con modifiche al rapporto debito/capitale della società), ristrutturazione o che non sono rappresentate nei propri gruppi settoriali vengono eliminate dall’indice.

Indice Standard & Poor's — Misura generale delle variazioni delle condizioni dei mercati azionari, basata sulla performance media di 500 azioni ordinarie diffusamente investite, comunemente noto come Indice Standard &Poor's 500 o S&P 500.

Indice — Un indice d'investimento replica la performance di numerosi investimenti, al fine di misurare i risultati complessivi di una determinata tipologia o categoria di investimenti. L'indice S&P 500 è diffusamente considerato l'indice di riferimento per gli investitori in azioni di società ad alta capitalizzazione. Replica le performance delle azioni di 500 società statunitensi ad alta capitalizzazione.

Indici a base ampia — Indici concepiti per rispecchiare l'andamento dell'intero mercato.

Indici — Più di un indice.

Inflazione — Un incremento dei prezzi di beni e servizi, spesso equiparato a una perdita di potere d'acquisto.

Information Ratio (IR) — Rendimento attivo atteso, rispetto all'indice di riferimento, di una strategia d'investimento (Alpha), diviso per il suo errore di replicazione. Si tratta di una misura di efficienza dell'assunzione di rischi da parte della strategia d'investimento rispetto all'indice di riferimento.

INR — La valuta legale dell'India.

Insolvenza — Il caso in cui un debitore non effettua puntualmente i pagamenti di interessi o capitale nel momento in cui sono dovuti, ovvero non soddisfa altre disposizioni previste dai regolamenti che disciplinano un'obbligazione.

Investimento di breve termine — Attività acquistate con una durata d'investimento inferiore a un anno.

Investment Grade — Un titolo o un'attività, di norma un'obbligazione o un prestito, che abbia ricevuto da una delle principali agenzie un rating di credito pari a BBB/Baa o superiore.

ISIN — Acronimo di "International Securities Identification Number" (codice internazionale di identificazione titoli). Un codice internazionale unico che identifica un'emissione di titoli. Ogni Paese ha una propria agenzia di numerazione nazionale che assegna i codici ISIN ai titoli di quel Paese.

ISK — La valuta legale dell'Islanda.

 

^ Torna in alto ^


 

- J -

JMD — La valuta legale della Giamaica.

JOD — La valuta legale della Giordania.

JPY — La valuta legale del Giappone.

 

^ Torna in alto ^


 

- K -

KES — La valuta legale del Kenya.

KGS — La valuta legale del Kyrgyzstan.

KHR — La valuta legale della Cambogia.

KIID (Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori) — Documento sintetico che le società di gestione di fondi devono fornire agli investitori, con gli elementi e i dati principali di un fondo d'investimento.

KMF — La valuta legale delle Comore.

KWD — La valuta legale del Kuwait.

KYD — La valuta legale delle Isole Cayman.

KZR — La valuta legale del Kazakistan.

 

^ Torna in alto ^


 

- L -

LAK — La valuta legale della Repubblica Democratica Popolare del Laos.

Large-cap — Indica le società e i titoli la cui capitalizzazione di mercato sia superiore a 10 miliardi di USD.

LBP — La valuta legale del Libano.

Liquidità — La capacità di accedere tempestivamente ai contanti investiti in un fondo, ovvero la capacità di acquistare e vendere titoli in modo relativamente rapido ed efficace in termini di costi. Molti fondi vengono venduti tramite azioni che possono essere rimborsate in base al valore corrente nel corso di uno stesso giorno lavorativo.

LKR — La valuta legale dello Sri Lanka.

Long/Short Equity — Strategia d'investimento che prevede l'assunzione di posizioni sia lunghe sia corte in titoli azionari o indici azionari.

LRD — La valuta legale della Liberia.

LSL — La valuta legale di Lesotho.

Lungo/a — Indica un portafoglio, una posizione di portafoglio o una strategia d'investimento caratterizzati dalla proprietà del titolo o dei titoli, o un'esposizione creata da uno strumento derivato, tramite i quali si genererà un profitto se il prezzo del titolo o dell'attività sottostante aumenta. Si distingue dalla definizione "corto/a" riferita a un portafoglio, a una posizione di portafoglio, a un'esposizione o a una strategia d'investimento.

LYD — La valuta legale della Libia.

 

^ Torna in alto ^


 

- M -

MAD — La valuta legale del Marocco.

Managed Future — Strategia d'investimento alternativa implementata prevalentemente tramite contratti future. La definizione descrive una gamma di strategie che prevedono tecniche quali le negoziazioni di brevissimo termine o il trend following di lungo periodo, e che possono essere sistematiche o discrezionali. Gli operatori di strategie "Managed Future" sono talvolta definiti "Commodity Trading Advisors" o CTA.

Materie prime/Commodity — Un bene di base utilizzato nel commercio o nel settore manifatturiero, che è interscambiabile con altri beni dello stesso tipo; le materie prime sono soprattutto utilizzate nella produzione di altri beni o servizi. Sono materie prime, ad esempio, il petrolio, il rame, l'acciaio, il grano e l'oro.

MBS USA — I titoli garantiti da ipoteca (mortgage-backed security, MBS) sono tipologie di titoli ABS garantiti da un mutuo o da un pool di mutui.

MDL — La valuta legale della Repubblica Moldava.

MEA (Middle East and Africa) — Acronimo che indica i Paesi di Medio Oriente e Africa.

Mercati Emergenti — Paesi i cui mercati finanziari si stanno evolvendo verso un grado di sviluppo avanzato, caratterizzati da una certa liquidità dei mercati locali del debito e azionari e dall'esistenza di borse valori e organi di vigilanza. Di norma, questi mercati sono a uno stadio più avanzato rispetto ai Mercati di Frontiera, ma meno avanzato rispetto ai Mercati Sviluppati.

Mercato monetario — Un mercato nel quale vengono negoziati strumenti finanziari molto liquidi e con scadenze molto brevi.

Merger Arbitrage — Una strategia d'investimento che punta a sfruttare i movimenti dei prezzi delle azioni che si verificano quando le società in questione vengono assorbite da, o acquisiscono, altre società. Di norma, queste strategie detengono posizioni lunghe nelle società oggetto dell'acquisizione (target) e posizioni corte nelle società acquirenti.

MGA — La valuta legale del Madagascar.

MKD — La valuta legale della ex Repubblica Jugoslava di Macedonia.

MMK — La valuta legale della Birmania.

MNT — La valuta legale della Mongolia.

Mobilità di nuova generazione — Si riferisce alla proliferazione di veicoli elettrici e connessi autonomi in relazione alla circolazione di persone e merci.

Momentum — Il momentum è la tendenza del prezzo di un titolo a continuare a muoversi in una medesima direzione, al rialzo o al ribasso. Può anche riferirsi al premio pagato per assumere il rischio di detenere (o vendere) un investimento il cui prezzo si è mosso al rialzo (o al ribasso), o a una strategia d'investimento che punta a sfruttare tale premio.

MOP — La valuta legale di Macao.

Morningstar Analyst Rating — Il Morningstar Analyst RatingTM (rappresentato da uno scudo) utilizza le competenze degli analisti di Morningstar per valutare i fattori che a loro avviso sono essenziali al fine di prevedere il futuro successo di un fondo.

MRO — La valuta legale della Mauritania.

MSCI All Country World Index (Netto) — L'Indice MSCI All Country World Index (Netto) è un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato e corretto per il flottante concepito per misurare la performance del mercato azionario dei mercati sviluppati ed emergenti. L'indice è composto da 47 indici comprendenti, 23 indici di mercati sviluppati e 24 indici di mercati emergenti. Gli indici di paesi considerati mercati sviluppati compresi sono: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti. Gli indici di paesi considerati mercati emergenti compresi sono: Brasile, Cile, Cina, Colombia, Repubblica Ceca, Egitto, Grecia, Ungheria, India, Indonesia, Corea, Malesia, Messico, Pakistan, Perù, Filippine, Polonia, Qatar, Russia, Sud Africa, Taiwan, Tailandia, Turchia ed EAU. Le azioni A cinesi sono comprese dal 1 giugno 2018 e sono parzialmente rappresentate al 5% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante. Gli indici a rendimento totale netto reinvestono in dividendi previa deduzione della ritenuta alla fonte, utilizzando (per gli indici internazionali) un’aliquota d’imposta applicabile agli investitori istituzionali non residenti che non beneficiano delle convenzioni sulla duplice imposizione.

MSCI China Index (Netto) — L'Indice MSCI China Index (Netto) è un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato e corretto per il flottante concepito per misurare la performance del mercato azionario dei titoli cinesi facilmente accessibili agli investitori esteri. L’indice comprende titoli azionari emessi da società costituite nella Repubblica popolare cinese (“RPC”) e quotati sotto forma di azioni B cinesi alla Borsa valori di Shanghai (in USD) o alla Borsa valori di Shenzhen (in HKD) o di azioni H cinesi alla Borsa valori di Hong Kong (in HKD) e in altre borse estere. L’indice comprende inoltre Red-Chip e P-Chip che non sono costituite nella RPC e sono quotate alla Borsa valori di Hong Kong. Le Red-Chip comprendono le società direttamente o indirettamente controllate da organizzazioni o imprese di proprietà statale, provinciale o municipale della RPC. Le P-Chip comprendono le società cinesi non di proprietà statale costituite al di fuori della Cina continentale e scambiate ad Hong Kong. La azioni cinesi quotate sul mercato statunitense sono anch’esse inserite nell’indice. Le azioni A cinesi sono inserite dal 1 giugno 2018 e sono parzialmente rappresentate al 5% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante. Gli indici a rendimento totale netto reinvestono in dividendi previa deduzione della ritenuta alla fonte, utilizzando (per gli indici internazionali) un’aliquota d’imposta applicabile agli investitori istituzionali non residenti che non beneficiano delle convenzioni sulla duplice imposizione.

MSCI Emerging Markets Index (Netto) — L'Indice MSCI Emerging Markets Index (Netto) è un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato e corretto per il flottante concepito per misurare la performance del mercato azionario dei mercati emergenti. L'Indice è composto dai seguenti 24 indici di paesi emergenti: Brasile, Cile, Cina, Colombia, Repubblica Ceca, Egitto, Grecia, Ungheria, India, Indonesia, Corea, Malesia, Messico, Pakistan, Perù, Filippine, Polonia, Qatar, Russia, Sud Africa, Taiwan, Tailandia, Turchia ed EAU. Le azioni A cinesi sono inserite dal 1 giugno 2018 e sono parzialmente rappresentate al 5% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante. Gli indici a rendimento totale netto reinvestono in dividendi previa deduzione della ritenuta alla fonte, utilizzando (per gli indici internazionali) un’aliquota d’imposta applicabile agli investitori istituzionali non residenti che non beneficiano delle convenzioni sulla duplice imposizione.

Multi-Asset — Strategia d'investimento che investe in più di una tipologia di classe di attivo.

Multi-Cap — Opportunità d'investimento in titoli azionari con diverse capitalizzazioni di mercato.

MUR — La valuta legale di Mauritius.

MVR — La valuta legale delle Maldive.

MWK — La valuta legale del Malawi.

MXN — La valuta legale del Messico.

MYR — La valuta legale della Malesia.

MZN — La valuta legale del Mozambico.

 

^ Torna in alto ^


 

- N -

NAD — La valuta legale della Namibia.

NAV (Valuta della Classe di Azioni) — Il valore patrimoniale di un portafoglio.

NGN — La valuta legale della Nigeria.

NIO — La valuta legale del Nicaragua.

NOK — La valuta legale della Norvegia.

Non-investment grade — Titolo o attività, di solito obbligazione o prestito, con un rating inferiore a BBB/Baa, o addirittura senza rating, attribuito da un'organizzazione di rating statistici in USA (NRSO). A volte sono definiti obbligazioni o prestiti "a carattere speculativo", "high yield" o "junk".

NPR — La valuta legale del Nepal.

NRSO — Organizzazione di rating statistici in USA (Nationally Recognised Statistical Rating Organisation).

Numero di posizioni — Il numero totale di singoli titoli detenuti in un fondo o in un portafoglio.

NZD — La valuta legale della Nuova Zelanda.

 

^ Torna in alto ^


 

- O -

OAS (pb) — "Option-Adjusted-Spread" ("OAS") è la differenza, in punti base ("pb"), tra il rendimento di un'attività e quello di un tasso di riferimento, come l'indice risk free rate cash, corretto per considerare il valore delle opzioni integrate nell'attività. Alcune obbligazioni e alcuni prestiti, ad esempio, danno all'emittente l'opzione di "richiamare" ("call") il titolo prima della scadenza (in altre parole, rimborsare e ripagare il nominale all'investitore in anticipo).

Obbligato — Anche definito debitore, una persona fisica o giuridica che è legalmente o contrattualmente tenuta a fornire un beneficio o un pagamento a un'altra.

Obbligazione societaria ibrida — Le obbligazioni societarie ibride sono titoli strutturati che riuniscono caratteristiche sia azionarie sia obbligazionarie.

Obbligazione societaria — Un'obbligazione emessa da un società per raccogliere capitale all'esterno.

Obbligazione — Uno strumento che funziona come un prestito o un pagherò, emesso da una società, da un'autorità municipale o dal governo degli Stati Uniti. In cambio dell'utilizzo del denaro dell'investitore, l'emittente si impegna a rimborsare all'investitore l'intero importo del prestito a una data specifica e a pagare all'investitore un determinato tasso di rendimento con una cadenza periodica specifica.

Obbligazioni garantite — Tipologie di obbligazioni garantite dalla costituzione in pegno di una determinata attività da parte dell'emittente, che rappresenta una forma di garanzia collaterale sul prestito.

Obbligazioni governative (titoli di Stato) — Titoli di debito emessi da un governo.

Obbligazioni governative globali — Titoli di debito emessi da un governo, selezionati da un universo composto da tutti, o da quasi tutti, i Paesi del mondo. L'universo sarà di norma definito da un Indice di obbligazioni governative globali standard.

Obbligazioni municipali — Un titolo emesso da uno stato, un comune o una contea.

Obbligazioni sovrane — Obbligazioni emesse da un governo.

Obiettivo d'investimento — L'obiettivo di un fondo d'investimento e dei suoi azionisti, ad esempio: crescita, reddito, crescita e reddito.

OICVM — Acronimo di "Organismo d'Investimento Collettivo in Valori Mobiliari", ossia il quadro normativo della Commissione Europea che crea un regime armonizzato per la gestione e la vendita di fondi comuni.

OMR — La valuta legale dell'Oman.

Opzione — Un derivato finanziario venduto da una parte e detenuto da un'altra. Il contratto conferisce al detentore il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare (nel caso delle opzioni call) o di vendere (nel caso delle opzioni put) un titolo o altra attività finanziaria a un prezzo concordato (il prezzo di esercizio o strike) nel corso di un determinato periodo di tempo o a una data specifica (data di esercizio).

Opzioni put — Contratti di opzione che conferiscono al titolare il diritto, ma non l'obbligo, di vendere un determinato importo di un titolo sottostante a un prezzo specificato entro un determinato periodo di tempo.

 

^ Torna in alto ^


 

- P -

PAB — La valuta legale di Panama.

Pb — "Punti base" (pb) si riferisce a un'unità di misura dei tassi d'interesse e di altre percentuali utilizzate in finanza. Un punto base è pari a 1/100mo di 1% o 0,01% (0,0001).

PEN — La valuta legale del Perù.

Percentuale del valore medio ponderato a parità di sottostante (%) — Lo strike price medio delle opzioni espresso come percentuale del prezzo corrente dell’ETF/indice sottostante.

Percentuale nozionale del collaterale (%) — Il valore nozionale dell’opzione (strike price x contratti x moltiplicatore) diviso per il collaterale totale investito.

Perdita mensile massima — La perdita maggiore che un fondo evidenzia in qualsivoglia singolo mese solare nei propri rendimenti storici.

PGK — La valuta legale della Papua Nuova Guinea.

PHP — La valuta legale delle Filippine.

PKR — La valuta legale del Pakistan.

PLN — La valuta legale della Polonia.

Plusvalenza — La differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un titolo, quando tale differenza è positiva.

Politica monetaria — La politica macroeconomica stabilita dalla banca centrale. Prevede la gestione della massa monetaria e dei tassi d'interesse, volta a influenzare i livelli di inflazione, consumi, crescita e liquidità.

Portafoglio — Una raccolta di investimenti di proprietà di un'organizzazione o di un individuo, gestita nel suo complesso con obiettivi d'investimento specifici.

Posizione corta sintetica — Una posizione corta creata mediante uno strumento derivato, anziché prendendo a prestito un titolo sul mercato a pronti e vendendolo sul mercato aperto.

Posizione corta — Una posizione d'investimento creata prendendo a prestito un titolo e vendendolo in seguito sul mercato, con l'intento di ricomprarlo a un prezzo inferiore e restituirlo al suo proprietario. La "vendita allo scoperto" è un metodo utilizzato per generare profitti dalle perdite di prezzo dei titoli.

Posizioni azionarie corte — Le partecipazioni di un portafoglio che rappresentano posizioni corte in azioni o indici azionari.

Posizioni di portafoglio — Investimenti presenti in un portafoglio.

Posizioni non regolate nette — Le operazioni in attesa di regolamento di una strategia.

Posizioni short "di mercato” — Posizioni short in azioni o settori singoli, ma nel mercato complessivo o in parti del mercato di una gamma di capitalizzazione di mercato specifica, implementate utilizzando S&P future o Fondi negoziati in borsa (ETF).

Posizioni short fondamentali — Posizioni short in azioni o settori singoli, basate su una visione delle loro caratteristiche di investimento fondamentali (rispetto alle posizioni short "di mercato”).

Posizioni sovrappesate in titoli — Allocazioni di portafoglio a titoli che hanno una ponderazione superiore a quella del rispettivo indice di riferimento.

Premi al rischio alternativi — Una fonte di rendimento che retribuisce l'assunzione di un rischio d'investimento che non può essere diversificato e che non rientra fra i rischi d'investimento "tradizionali" (rischio di mercato, dei titoli azionari, di credito, del tasso d'interesse, d'inflazione). Esempi di rischi alternativi sono i rischi value, momentum, del carry e della volatilità.

Premi al rischio — Il rendimento superiore al tasso di rendimento privo di rischio che si prevede verrà generato da un investimento; il premio al rischio di un'attività rappresenta una forma di retribuzione per gli investitori che assumono il rischio addizionale di un dato investimento rispetto a quello di un'attività priva di rischio.

Premio — La differenza tra il prezzo di vendita di un'obbligazione o di un'azione e il suo valore nominale.

Prestiti bancari — Un importo di denaro prestato a interesse da una banca a un debitore, di norma con garanzie reali, per un determinato periodo di tempo.

Prestiti garantiti — Prestiti per i quali il collaterale del prestatario viene costituito in pegno per il rimborso dei prestatori in caso d’insolvenza, ai sensi di un accordo creditizio. I prestiti garantiti sono comunemente utilizzati nel mercato dei prestiti a leva.

Prestiti senior — Prestiti per i quali, in caso di insolvenza del prestatario, il prestatore viene rimborsato in via prioritaria rispetto a tutte le altre parti interessate.

Prezzo di mercato — Il prezzo corrente di un'attività.

Prezzo di portafoglio — La media ponderata dei prezzi di mercato dei titoli detenuti in un portafoglio. Di norma utilizzato per i portafogli obbligazionari.

Prezzo/Funds From Operation — Un indicatore di valutazione applicato di norma ai Fondi d'investimento immobiliare che confronta il prezzo di mercato del REIT con il flusso di cassa delle operazioni, calcolato aggiungendo le svalutazioni e gli ammortamenti agli utili e quindi sottraendo le plusvalenze da cessioni.

Prezzo medio ponderato — La media ponderata dei prezzi di mercato dei titoli detenuti in un portafoglio. Di norma utilizzato per i portafogli obbligazionari. Sinonimo di "Prezzo di portafoglio".

Prezzo su Free Cash Flow — Misura di valutazione di un'azione, calcolata dividendo il prezzo dell'azione per i free cash flow per azione previsti. È l'inverso del rendimento da Free Cash Flow.

Prezzo/valore contabile — Il prezzo per azione di un titolo diviso per il suo valore contabile (valore netto) per azione. Per un portafoglio azionario, il coefficiente è il rapporto prezzo/valore contabile medio ponderato dei titoli che detiene.

Prime 10 allocazioni a Paesi — Le dieci posizioni in Paesi di entità maggiore in un portafoglio in base al valore patrimoniale.

Prime 10 posizioni — Le dieci posizioni di portafoglio di entità maggiore in base al valore patrimoniale.

Processo d'investimento discrezionale — Un processo d'investimento che si basa sul giudizio e parere del gestore di un portafoglio, anziché su input o segnali elaborati da computer o su rigide regole.

Prodotti indicizzati — Prodotti d'investimento concepiti per replicare i componenti di un indice di mercato.

Prospetto/Prospetto informativo — Un'offerta scritta formale di vendita di titoli, nella quale vengono definiti il piano relativo all'impresa aziendale proposta o i fatti riguardanti un'impresa esistente, necessaria agli investitori per prendere decisioni informate. I Prospetti contengono anche informazioni quali lo storico e le biografie dei gestori, gli obiettivi e le politiche d'investimento dei fondi, i bilanci, i rischi, i servizi e le commissioni.

PYG — La valuta legale del Paraguay.

 

^ Torna in alto ^


 

- Q -

QAR — La valuta legale del Qatar.

Qualità creditizia media — Media ponderata dei rating creditizi di tutte le obbligazioni in portafoglio.

Quasi sovrani — Gli emittenti obbligazionari quasi sovrani comprendono le agenzie ufficiali garantite dallo Stato, gli enti pubblici locali e le società interamente partecipate da organismi sovrani o in cui essi detengono più del 50% dei diritti di voto.

Quota attiva del portafoglio — Misura la percentuale di posizioni azionarie del portafoglio che si discosta dall'indice di riferimento.

Quotazione — La borsa sulla quale viene negoziato un titolo o un fondo d'investimento.

 

^ Torna in alto ^


 

- R -

R quadro — Misura statistica che indica la percentuale delle variazioni di un portafoglio d'investimento spiegabili con quelle dell'indice di riferimento. Un R quadro elevato (tra 85 e 100) indica che l'andamento passato del portafoglio è in linea con quello dell'indice di riferimento.

Rapporto dividendo/prezzo — La percentuale annua guadagnata da un fondo grazie ai dividendi societari, calcolata dividendo l'importo dei dividendi annui per azione per il valore patrimoniale netto corrente o per il prezzo di offerta al pubblico.

Rapporto Prezzo/Utili (PE) — Il rapporto prezzo/utili è il rapporto tra il prezzo di un’azione e l’utile atteso per ogni azione.

Rapporto Prezzo/Vendite — Il rapporto prezzo/vendite è il rapporto tra il prezzo delle azioni della società e i suoi ricavi per azione. É un metodo alternativo al rapporto prezzo/utili per la valutazione di un titolo.

Rating di credito/Qualità del credito — Un rating (punteggio) assegnato da un'agenzia - Moody's, Standard &Poor's, FitchRatings o altre - a un'obbligazione o a un prestito, o a un emittente di obbligazioni o prestiti, che rappresenta la valutazione di tale agenzia in merito alla probabilità d’insolvenza di tale obbligazione o emittente. Questi rating sono di norma designati da lettere (ad esempio AAA, B, CC). "Qualità del credito" è una definizione spesso utilizzata come sinonimo per descrivere un'obbligazione o un prestito, un emittente, o un portafoglio di obbligazioni o prestiti.

Rating Lipper — La media settoriale LipperMutual Fund IndustryAverage è il livello delle performance di tutti i fondi comuni, riportata da LipperAnalytical Services di New York. La performance di tutti i fondi comuni viene classificata trimestralmente e annualmente per tipologia di fondo, ad esempio per i fondi di tipo growth aggressivi o i fondi orientati alla generazione di reddito. I gestori di fondi comuni puntano a superare la media del settore e gli altri fondi della loro categoria.

Rating Morningstar — Una misura calcolata da Morningstar del rendimento aggiustato per il rischio di un fondo relativamente a fondi simili. I punteggi dei fondi vanno da 1 a 5 stelle, dai peggiori (1) ai migliori (5) in termini di performance.

Reddito a tasso variabile — Reddito generato da titoli o da prestiti che effettuano pagamenti di interessi variabili, rettificati di norma ogni 30-90 giorni in funzione delle variazioni dei tassi di riferimento diffusamente accettati.

Reddito fisso — Categoria che indica gli attivi che effettuano pagamenti periodici a un livello predefinito fino alla scadenza. Di norma riferito a obbligazioni o a fondi che investono in obbligazioni.

Regolamento (Sottoscrizione) — Il processo con cui i titoli o le quote di un fondo d'investimento vengono attribuite in cambio di contante.

REIT — Acronimo di "Real Estate Investment Trust", ossia una società che detiene o finanzia proprietà immobiliari e che è quotata in quanto titolo in una borsa valori.

Relazione annuale — La relazione annuale certificata che illustra la situazione e le performance di una società o di un fondo comune e viene distribuita ai relativi azionisti.

Rendimenti cumulativi — Rendimenti generati da un investimento sull'insieme di un dato periodo, da distinguere dai rendimenti di ogni periodo discreto come, ad esempio, un mese, un trimestre o un anno.

Rendimento (Yield) — Tasso percentuale annuo del rendimento sul capitale. Il dividendo o l'interesse pagato da una società, espresso sotto forma di percentuale del prezzo corrente.

Rendimento a scadenza — Rendimento complessivo annualizzato previsto di un'obbligazione se detenuta fino a scadenza. Esso è considerato un rendimento obbligazionario di lungo termine, anche se espresso come tasso annuo.

Rendimento assoluto (absolutereturn) — I rendimenti di un investimento espressi senza fare riferimento al rendimento di un benchmark. Un fondo d'investimento può essere definito "fondo absolutereturn" se il suo obiettivo è generare un rendimento positivo, anziché generare un rendimento superiore a quello di un indice di riferimento dichiarato.

Rendimento corrente di portafoglio (%) — Il rendimento corrente di portafoglio è una media ponderata per il valore di mercato dei rendimenti correnti delle posizioni in portafoglio, calcolata dividendo la cedola (tasso base + spread) per il prezzo corrente. Si tratta di un parametro utilizzato per comparare i rendimenti stimati di breve termine dei portafogli, anziché i loro rendimenti stimati sul lungo periodo o alla scadenza.

Rendimento corrente medio ponderato (anni) — Il rendimento medio di un portafoglio di obbligazioni o prestiti, in cui ogni posizione viene ponderata rispetto alla sua entità nel portafoglio e in cui il rendimento viene calcolato semplicemente dividendo i pagamenti annuali delle cedole del portafoglio per il valore di mercato corrente del medesimo. Si tratta di un parametro utilizzato per comparare i rendimenti stimati di breve termine delle obbligazioni o dei prestiti, anziché i loro rendimenti stimati sul lungo periodo o alla scadenza.

Rendimento da Free Cash Flow — Misura di valutazione di un'azione, calcolata dividendo i free cash flow per azione previsti per il prezzo dell'azione. È l'inverso del rapporto prezzo su Free Cash Flow.

Rendimento di portafoglio — Il reddito atteso di un portafoglio d'investimento espresso annualmente come percentuale.

Rendimento medio ponderato alla scadenza (%) — Il rendimento medio ponderato al valore di mercato di ciascun titolo incluso nel portafoglio. Il rendimento alla scadenza di un titolo è il tasso a sconto che rende il valore attuale dei flussi di cassa futuri equivalente al suo prezzo di mercato corrente più l’interesse maturato, presupponendo che il titolo venga mantenuto fino alla scadenza. Il calcolo del rendimento alla scadenza (YTM) tiene conto del prezzo di mercato corrente, del valore nominale, del tasso della cedola e della durata residua. Si presuppone che tutte le cedole siano reinvestite al tasso YTM.

Rendimento mensile medio (%) — La media dei rendimenti di tutti i mesi solari nel corso della vita di un fondo.

Rendimento totale (Total return ) — Rappresenta tutti i dividendi e gli interessi guadagnati prima della deduzione di commissioni e spese, in aggiunta a eventuali variazioni del valore del capitale, incluso il prezzo dell'azione, ipotizzando che i dividendi e le plusvalenze del fondo vengano reinvestiti.

Rendimento totale aggiustato per il rischio — Il rendimento totale di un investimento, inclusi reddito e apprezzamento del capitale, dopo aver tenuto in considerazione il livello di rischio insito nella generazione di tale rendimento. I rendimenti aggiustati per il rischio sono di norma espressi come rapporto dell'importo del rendimento realizzato per ogni unità di rischio coinvolta nella generazione di tale rendimento.

Rendimento/Unità di rischio — Un rapporto che rappresenta l'importo del rendimento realizzato da un fondo per ogni unità di rischio coinvolta nella generazione di tale rendimento. Il rischio viene di norma definito "volatilità".

Return on Equity — Return on equity è il livello di reddito netto espresso in percentuale del patrimonio netto.

Rimborso — Vendita di azioni di fondi comuni da parte di un azionista.

Ripartizione settoriale — Ripartizione dei titoli di un portafoglio in base alle categorie settoriali.

Rischio del tasso d'interesse — La possibilità di una variazione del valore di un titolo, soprattutto di un'obbligazione, derivante da un incremento dei tassi d'interesse.

Rischio di insolvenza — Il rischio che una società o un individuo non siano in grado di onorare i pagamenti previsti ai sensi dei loro obblighi di debito.

Rischio valutario — Il rischio che il prezzo di una valuta rispetto a un'altra possa cambiare. Questo rischio viene assunto da un investitore che detiene un titolo denominato in una valuta diversa dalla sua valuta "di base". Anche definito "rischio di cambio" o "rischio del tasso di cambio".

Ritenuta alla fonte — Imposta dedotta prima che venga pagato il dividendo/l'interesse.

RMBS non di agenzia — Cartolarizzazioni di ipoteche residenziali statunitensi che non sono state create e commercializzate da una delle agenzie del Governo Federale degli Stati Uniti specializzate in prestiti ipotecari.

RON — La valuta legale della Romania.

RSD — La valuta legale della Serbia.

RUB — La valuta legale della Federazione Russa.

RWF — La valuta legale del Ruanda.

 

^ Torna in alto ^


 

- S -

SAR — La valuta legale dell'Arabia Saudita.

SBD — La valuta legale delle Isole Salomone.

Scadenza residua media ponderata in giorni — Il numero medio di giorni residui prima della scadenza (ponderata per le esposizioni nozionali).

Scadenza — La data in cui un'attività, ad esempio un'obbligazione o un derivato, deve essere rimborsata da un emittente. Per un'obbligazione, si tratta della data di versamento dell'ultima cedola e di rimborso del capitale. Per un derivato, è la data di scadenza del contratto.

SCR — La valuta legale delle Seychelles.

Securities and Exchange Commission (SEC) — L'agenzia federale istituita dal Securities and Exchange Act del 1934, che amministra le leggi che regolano il settore dei titoli negli Stati Uniti d'America, ivi incluse la registrazione e la distribuzione delle azioni di fondi comuni.

SEK — La valuta legale della Svezia.

Senza copertura — Indica una posizione d'investimento che introduce in portafoglio alcuni rischi - quali il rischio del tasso d'interesse o il rischio di cambio - che possono essere, ma non sono stati, sottoposti a copertura. Soprattutto utilizzata per descrivere le posizioni che implicano un rischio valutario.

Settore — Un gruppo di titoli simili, ad esempio i titoli azionari di un settore economico specifico.

SGD — La valuta legale di Singapore.

Sharpe Ratio — Indica quanto il rendimento del Fondo compensa l'assunzione di rischio dell'investitore rispetto a un investimento in liquidità privo di rischio. Confrontando due fondi a un unico indice di riferimento, quello con lo Sharpe Ratio maggiore offre un rendimento migliore a parità di rischio (o, analogamente, lo stesso rendimento per un rischio inferiore).

Short term trading — Una strategia di negoziazione nella quale tra un acquisto e una vendita intercorre un periodo di pochi giorni o poche settimane.

Singapore S Chip — Società cinesi o con attività in Cina quotate sulla borsa di Singapore.

Sistematico — Un processo di selezione degli investimenti basato su un modello matematico computerizzato.

SLL — La valuta legale della Sierra Leone.

Small-cap — La capitalizzazione di mercato dei titoli di società con un valore di mercato di norma inferiore a 3 miliardi di USD.

Società d'investimento — Una società, trust o partnership che investe il denaro collettivo degli azionisti in titoli idonei all'obiettivo della medesima società. I fondi comuni, i fondi di tipo chiuso e gli unit investment trust sono tre tipologie di società d'investimento.

SOS — La valuta legale della Somalia.

Sottovalutato — Un titolo o altro tipo d'investimento che viene venduto a un prezzo ritenuto inferiore al valore reale del medesimo.

Sovranazionale — Un'entità creata da due o più governi centrali al fine di promuovere lo sviluppo economico dei Paesi che ne fanno parte. Gli istituti sovranazionali finanziano le proprie attività mediante l'emissione di debito obbligazionario.

Sovrano/(Entità) Sovrana — Un governo.

Spese (di uscita, di ingresso e senza spese) — Commissioni di vendita su fondi comuni. La commissione di uscita viene valutata al rimborso (cfr. commissione di vendita differita contingente), mentre la commissione di ingresso viene versata al momento dell'acquisto. I fondi no-load (senza spese) non prevedono invece alcuna commissione di vendita.

Spread duration attiva — La spread duration attiva è la differenza tra la spread duration di un portafoglio e quella del suo benchmark. Con spread duration s’intende la sensibilità del prezzo di un titolo alle variazioni del proprio spread di credito. Lo spread di credito è il differenziale tra il rendimento di un titolo e il rendimento di un tasso di riferimento, quale un tasso d'interesse a pronti o il rendimento di un titolo di Stato.

Spread Duration — Sensibilità del prezzo di un titolo alle variazioni del relativo spread creditizio. Rappresenta la differenza tra il rendimento di un titolo e quello di un tasso di riferimento, come il tasso d'interesse a pronti o il rendimento dei titoli di Stato.

Spread — Il differenziale tra i rendimenti di due obbligazioni. Tipicamente, gli investitori osservano lo spread tra i rendimenti di un'obbligazione societaria e di un'obbligazione governativa di scadenza equivalente emessa nel Paese della società, oppure lo spread tra il rendimento delle obbligazioni governative non statunitensi e quello delle obbligazioni del Tesoro statunitense di scadenza equivalente.

SRD — La valuta legale del Suriname.

STD — La valuta legale di SãoTomé e Príncipe.

Strategia d'investimento di lungo termine — Una strategia che non si concentra sulle oscillazioni quotidiane dei mercati azionari e obbligazionari e risponde ai cambiamenti fondamentali che avvengono nei mercati finanziari o nell'economia.

Strategie d'investimento alternative — Nella definizione generale, un investimento che non rientra in una delle tre classi di attivo tradizionali (azioni, obbligazioni e liquidità). Le strategie d'investimento alternative, di norma, vengono attuate sui mercati privati e non quotati, o hanno facoltà di fare ricorso all'effetto leva, alla vendita allo scoperto e alla gestione attiva del rischio ai fini del perseguimento di rendimenti poco correlati a quelli delle tipologie di attività tradizionali.

Strategie su opzioni — Strategie d'investimento che utilizzano l'acquisto e la vendita di opzioni.

Strumenti Finanziari Derivati (SFD) — Strumenti finanziari collegati ad altri strumenti finanziari, indicatori o materie prime specifici, e attraverso i quali è possibile negoziare determinati rischi finanziari nei mercati finanziari; il loro valore deriva dal prezzo o dal livello dell'attività o dell'indicatore sottostante. Sono strumenti finanziari derivati, ad esempio, i future, le opzioni e i contratti swap.

Strumento equivalente al denaro — Uno strumento del mercato monetario di breve termine - ad esempio un Buono del Tesoro o un contratto di riacquisto - che, per le sue caratteristiche di liquidità e sicurezza, può facilmente essere convertito in contanti.

Subconsulenti — Gestori di attivi operanti esternamente al fondo, nominati da un gestore di fondi per fornire assistenza in relazione a un portafoglio di investimenti.

Subsovrano — Ente governativo al di sotto del livello Sovrano, ad esempio stati, regioni, autorità locali, autorità municipali.

SVC — La valuta legale di El Salvador.

SYP — La valuta legale della Repubblica Araba Siriana.

Systematic TAA Overlay — Una strategia implementata tramite strumenti derivati, che si "sovrappone" (overlay) a un'assetallocation strategica statica o di lungo termine implementata mediante titoli del mercato a pronti, concepita per rettificare tatticamente l'assetallocation strategica in risposta a determinati rischi e opportunità osservati/percepiti nel breve termine. La strategia è "sistematica" quando l'allocazione viene rettificata utilizzando input e segnali elaborati da computer, anziché il giudizio discrezionale di un gestore di portafoglio.

SZL — La valuta legale dello Swaziland.

 

^ Torna in alto ^


 

- T -

Tassi — Titoli fruttiferi emessi da entità sovrane. I titoli che presentano rischi addizionali all'investitore, ad esempio il rischio valutario, dovrebbero avere tali rischi addizionali coperti per poter essere definiti "tassi".

Tassi globali — Tassi di interesse a breve e lungo termine in mercati valutari e dei titoli di Stato globali.

Tasso d'interesse — L'importo fisso di denaro che un emittente concorda di pagare ai detentori di obbligazioni. Nella maggior parte dei casi è una percentuale del valore nominale di un'obbligazione. I tassi d'interesse rappresentano uno dei meccanismi di autoregolamentazione dei mercati: diminuiscono nelle fasi di debolezza dell'economia e aumentano nelle fasi di forza.

TER (Total Expense Ratio) — Misura degli oneri complessivi per la gestione e il funzionamento di un fondo d'investimento, comprese le commissioni di gestione, amministrative e di collocamento.

Termine per la negoziazione — Il termine giornaliero entro cui possono essere presentate le richieste di sottoscrizione o rimborso di quote di un fondo d'investimento alla società di gestione. Gli ordini presentati dopo il termine verranno eseguiti il giorno dopo.

THB — La valuta legale della Thailandia.

TIP globali — Titoli emessi dallo Stato la cui valutazione del nominale è legata a un indice di inflazione, compresi i Treasury Inflation Protected Securities (buoni del Tesoro americano protetti dall'inflazione) (TIP) e titoli analoghi emessi da altri governi.

TIPS USA — I titoli TIPS (Treasuryinflationprotectedsecurities) sono titoli del Tesoro il cui valore del capitale oscilla in linea con un indice dell'inflazione.

Titolare (detentore) di azioni — Chi possiede azioni ordinarie o privilegiate di una società. Anche definito "azionista".

Titoli (Securities) — Un'altra definizione di "investimenti", quali azioni o obbligazioni. Il termine inglese "securities" deriva dai documenti che certificano la titolarità di determinate azioni o obbligazioni da parte di un investitore.

Titoli azionari — Azioni emesse da una società, che rappresentano una partecipazione nella società e che si distinguono dai titoli a reddito fisso come le obbligazioni o i titoli ipotecari.

Titoli corporate — Obbligazioni emesse da un'azienda.

Titoli di debito senza rating — Titoli di debito che non sono stati valutati da un'agenzia di rating creditizio.

Titoli di debito — Strumenti di debito - quali titoli di Stato, obbligazioni societarie, certificati di deposito (CD), obbligazioni municipali o azioni privilegiate - che possono essere acquistati o venduti tra due parti e per i quali sono state predefinite le condizioni di base, quali il nozionale (importo preso a prestito), il tasso d'interesse e la data di scadenza o di rinnovo.

Titoli equity-linked — Titoli di debito ibridi, i cui rendimenti sono collegati a un'azione sottostante, o strumenti derivati il cui prezzo è collegato al prezzo di un'azione o di un indice azionario sottostante.

Titoli garantiti da ipoteca — Un titolo garantito da ipoteca (MBS) è un titolo garantito da asset che è garantito da un’ipoteca o da una serie di ipoteche.

Titoli MBS/CMO non garantiti da agenzie — Un titolo garantito da ipoteca (MBS) che non è garantito dal governo statunitense o da qualsiasi agenzia sponsorizzata dal governo.

Titoli sub-investment grade — Titoli a cui è stato assegnato un rating di credito inferiore, in quanto comportano un maggior rischio di mancato rimborso e che, di norma, offrono un reddito più elevato al fine di risultare attraenti per taluni investitori.

TJS — La valuta legale del Tagikistan.

TMT — La valuta legale del Turkmenistan.

TND — La valuta legale della Tunisia.

Tolleranza al rischio — Il livello di tolleranza di un investitore rispetto alla volatilità e alle perdite di valore dei suoi investimenti.

TOP — La valuta legale di Tonga.

Trasferimento di agenzia — Un titolo che raccoglie pagamenti da un intermediario che, a sua volta, riceve pagamenti da un pool di attivi quali, ad esempio, ipoteche, che sono garantite da un'agenzia governativa.

Treasury Bill — Obbligazione di debito di breve termine (1 anno o meno) negoziabile, emessa dal governo degli Stati Uniti e garantita dalla piena fede e credito del governo USA.

Treasury bond — Obbligazione di debito di lungo termine (10 anni o più) negoziabile, emessa dal governo degli Stati Uniti e garantita dalla piena fede e credito del governo USA.

Treasury nominale statunitense — Un’obbligazione emessa dal Tesoro statunitense con un determinato livello di valore di capitale (rispetto al Treasury Inflation Protected Security (buono del Tesoro americano protetto dall'inflazione) il cui capitale varia in funzione dell’indice dell’inflazione).

Treasury Note — Obbligazione di debito di medio termine (tra 1 e 10 anni) negoziabile, emessa dal governo degli Stati Uniti e garantita dalla piena fede e credito del governo USA.

Trend following — Una strategia d'investimento che punta ad acquisire guadagni tramite l'analisi del movimento di un attivo in una determinata direzione.

TRY — La valuta legale della Turchia.

TTD — La valuta legale di Trinidad e Tobago.

TWD — La valuta legale di Taiwan.

TZS — La valuta legale della Repubblica Unita di Tanzania.

 

^ Torna in alto ^


 

- U -

UAH — La valuta legale dell'Ucraina.

UGX — La valuta legale dell'Uganda.

US$, USD o Dollaro USA — La valuta legale degli Stati Uniti d'America.

USZ — La valuta legale dell'Uzbekistan.

UYU — La valuta legale dell'Uruguay.

 

^ Torna in alto ^


 

- V -

VALOR — Sistema di numerazione e identificazione utilizzato per i titoli svizzeri. Equivalente a un codice ISIN, WKN o CUSIP.

Valore nominale — L'importo originariamente pagato per un'obbligazione e l'importo che verrà rimborsato alla scadenza. Le obbligazioni vengono di norma vendute in multipli di $1.000.

Valore Patrimoniale Netto per azione (NAV) — Il valore corrente di un'unica azione di un fondo d'investimento; anche definito "prezzo dell'azione". Il NAV del fondo viene calcolato giornalmente, sottraendo le passività del fondo dalle sue attività totali e dividendo per il numero di azioni in circolazione. Il NAV non include la commissione di vendita. La procedura di calcolo del NAV è definita "determinazione dei prezzi".

Valore relativo di volatilità — Strategie hedge fund che tentano di sfruttare opportunità di valore relativo in opzioni su titoli azionari e altri strumenti derivati correlati alla volatilità.

Value — Si riferisce al premio pagato per assumere il rischio di detenere un investimento sottovalutato rispetto al mercato, ovvero una strategia d'investimento che punta a sfruttare tale premio.

Value-At-Risk (1 giorno, 95%) — Una misura del rischio di mercato che rappresenta la perdita massima che può verificarsi, con una confidenza del 95%, nell'arco di un periodo di detenzione di 1 giorno.

Valuta base — Valuta in cui è espresso il valore patrimoniale netto di ogni portafoglio.

Valuta forte — Una valuta diffusamente accettata in tutto il mondo come forma di pagamento di beni e servizi, ad esempio il dollaro USA e l'euro.

Valutazione — Una stima del valore di una società; il prezzo che gli investitori assegnano a un singolo titolo.

VEF — La valuta legale della Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Veicolo — Struttura costituita per ricevere denaro dagli investitori per fare investimenti in attività e titoli. Tra di essi vi sono i fondi d'investimento collettivo di tipo aperto e chiuso, le limited partnership e gli exchange traded fund.

Vendita allo scoperto — Un'operazione che implica la vendita di un titolo che il portafoglio o il fondo non detiene al momento della vendita.

VM — Abbreviazione di "Valore di mercato".

VN (Valore nominale) — Valore totale delle attività sottostanti di un'esposizione ottenuta, in tutto o in parte, tramite strumenti derivati, dato il prezzo a pronti delle attività sottostanti. Si possono ottenere esposizioni di mercato di grande valore con un'allocazione relativamente contenuta di garanzie in contanti per il contratto derivato. La reale entità dell'esposizione perciò è rappresentata meglio dal valore nominale che include la leva, piuttosto che dal valore dell'allocazione di liquidità.

VND — La valuta legale del Vietnam.

Volatilità dei prezzi — Le oscillazioni dei prezzi di un investimento o di un titolo, di norma espresse come deviazione standard.

Volatilità — Detta anche deviazione standard di una serie di rendimenti di un'attività, di un portafoglio, di un mercato o di un indice di riferimento.

VUV — La valuta legale di Vanuatu.

 

^ Torna in alto ^


 

- W -

WON — La valuta legale della Repubblica di Corea (Corea del Sud)

Writing Put Options — The “writer” (or seller) of a put option provides the purchaser with the right to sell the underlying instrument to the writer at a specific price (i.e., the exercise price or strike price). The writer receives a premium (money) from the purchaser for granting it this option.

WST — La valuta legale di Samoa.

 

^ Torna in alto ^


 

- X -

XAF — La moneta unica dei 6 stati indipendenti dell'Africa centrale.

XCD — La moneta unica dei 7 membri a pieno titolo e di 1 membro associato dell'Organizzazione degli Stati dei Caraibi Orientali.

XOF — La moneta unica degli 8 stati indipendenti dell'Africa occidentale.

 

^ Torna in alto ^


 

- Y -

YER — La valuta legale dello Yemen.

Yield to Call — Il rendimento di un'obbligazione nell'ipotesi di detenere il titolo fino alla data di call, ma che vale solo se l'opzione viene esercitata prima della scadenza. Alcuni titoli, ad esempio, danno all'emittente la possibilità di "richiamare" il titolo prima della data di scadenza (in altre parole, di rimborsare anticipatamente il nominale agli investitori). La data in cui l'emittente richiama un titolo è detta "data di call".

Yield to Worst medio ponderato (%) — Il rendimento medio di un portafoglio di obbligazioni o prestiti, in cui ogni posizione viene ponderata in base alla sua entità all'interno del portafoglio, e in cui il rendimento è il peggiore disponibile calcolato alla scadenza e tenendo conto delle opzioni call (il diritto del prestatario di rimborsare il capitale prima della scadenza), delle opzioni put (il diritto del prestatore di richiedere il rimborso del capitale prima della scadenza) e di qualsiasi altra caratteristica speciale.

Yield to Worst — Il minimo rendimento complessivo annualizzato generabile da un'obbligazione senza che l'emittente diventi insolvente. Può differire dal rendimento a scadenza perché implica che l'emittente eserciti eventuali opzioni per "richiamare" il titolo alla prima occasione (per rimborsare il valore nominale all'investitore in anticipo).

YTD - Year-to-date (da inizio anno) — Il rendimento YTD (da inizio anno) di un investimento, inclusi apprezzamento, dividendi o interessi.

 

^ Torna in alto ^


 

- Z -

ZAR — La valuta legale del Sudafrica.

ZNW — La valuta legale dello Zambia.

ZWL — La valuta legale dello Zimbabwe.

 

^ Torna in alto ^